bellezza collaterale

Dov’è finita la bellezza?

Ci svegliamo al mattino con gli occhi già stanchi, i capelli arruffati, con il respiro in affanno, il caffè freddo della sera prima.

Accendiamo la tv, cambiamo frettolosamente canale per non ascoltare l’ennesimo attentato per mano dell’uomo contro l’uomo, l’ennesimo omicidio per amore, l’ennesima guerriglia di bandiere che sventolano sangue. Andiamo a letto chiedendoci se ci sia ancora bellezza, se ci sia ancora speranza di cambiamento, se ci sia ancora la possibilità di sognare, di innamorarsi, di costruire un futuro e di immaginarlo per i nostri figli. A volte stringiamo i pugni, piangiamo lacrime amare, ci lasciamo andare nel caldo dei nostri letti.

Poi, però, entra un raggio di sole dalla finestra e noi, figli di un società senza più una strada illuminata, ci alziamo, ci laviamo il viso con le mani, scegliamo il nostro vestito più bello e corriamo verso il mare. Il mare che tutto crea e tutto distrugge, che unisce le anime e che le anime riprende, che si confonde all’orizzonte con il cielo, il mare che ci abbraccia sempre come figli.

La bellezza collaterale: pensieri silenziosi di speranza

Non è ancora scomparsa, ce n’è e ce n’è in abbondanza ma abbiamo smesso di cercarla. La bellezza si nasconde ancora negli abbracci di una madre, nei sorrisi di un bambino che ancora chiede perché le stelle siano in cielo, nelle battaglie che non smettiamo di combattere. Nelle canzoni cantate ad un amico che è andato via senza un perché, nelle mani che stringiamo, nei diritti che difendiamo, nelle vite che salviamo.

La bellezza si nasconde nei vicoli di un paese che non abbandoniamo, in quello da cui vorremmo scappare ma da cui torniamo sempre quando abbiamo bisogno di riscoprire chi siamo. La bellezza è negli occhi che sogniamo, negli amori che osiamo rischiare, nei saccottini al cioccolato al mattino, nel profumo della terra bagnata, nelle promesse mantenute prima ancora di farle, negli abbracci inaspettati.

Dentro di noi. La bellezza è dentro di noi, anche quando le tempeste della vita vorrebbero strapparla via.

Non smettete di cercarla. Mai.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *