La felicità è una scelta

Se siete tra quelli che pensano che la felicità sia un regalo che cade dal cielo per volontà divina, smettete immediatamente di leggere questo post. Davvero siete disposti ad ammettere che la cosa più importante della vostra vita possa arrivare per puro caso a dare un senso alle vostre giornate? No, la felicità non è qualcosa che si può affidare al gioco perverso delle probabilità, ma uno stato d’animo che si raggiunge con una presa di coscienza, tanto semplice quanto sconvolgente e coraggiosa.

La felicità è una scelta, proprio così. Ok, forse non si può scegliere di essere felici e diventarlo immediatamente, ma riflettete un attimo sulla situazione opposta: quando siete tristi e il mondo sembra essere alle prese con una gara di freccette in cui il bersaglio siete voi, avete due opzioni. Potete rassegnarvi a rimanere fermi in quella posizione e continuare a lasciare che una scarica di cose negative, dolorose, che lasciano segni e incidono carne e anima, continui a colpirvi; oppure, coraggiosamente, potete scegliere di cambiare le cose, lottare per uscire dall’oscurità e cercare di risalire in superficie, dove la luce ha molto più da offrirvi. Si tratta di una scelta di cui siete gli unici responsabili, dai rischi concreti ma con benefici potenzialmente illimitati, una sfida che dovete essere disposti a lanciare. In fondo, correre il rischio di essere felici non sarà certo la cosa peggiore che vi capiterà nella vita; passarne una buona parte lamentandovi della vostra infelicità, invece, è davvero qualcosa che sarebbe meglio evitare.

La vita è fatta di occasioni da prendere al volo, di emozioni sofferte, baci rubati e abbracci che non andrebbero mai sciolti. La felicità, di riflesso, è quel contenitore in cui poi riversiamo tutte le sensazioni che queste, e moltissime altre cose, scatenano in un punto che è esattamente al centro del vostro corpo, tra il petto e lo stomaco, poco più in basso del cuore: il punto in cui mi piace pensare che sia seduta la nostra anima, a godersi lo spettacolo delle nostre giornate. Molti di voi obietteranno che la felicità si sente nel cuore e lì ha la sua residenza principale, quando incontra l’amore e convive con esso in un’atmosfera incantata. Beh, forse è così, ma non sempre.

Vero, l’amore e la felicità sono i due pilastri sui cui costruire una vita degna di essere vissuta, ma non commettete l’errore di metterli alla pari, sullo stesso piano: la felicità molto spesso si accompagna a un amore, a volte persino a un sentimento non ricambiato, per via delle sensazioni uniche e particolari che siamo in grado di provare quando siamo innamorati; ma ricordate che si può essere felici anche senza tutto questo e che la felicità può reggersi benissimo in piedi anche da sola. Il percorso a volte non sarà per nulla facile, ma non importa: siate testardi, la vita premia sempre chi non si arrende.

Non conta la vostra età, non importa quanti anni avete perso dietro la persona sbagliata, o facendo un lavoro che odiate, o quanto tempo avete già sprecato lamentandovi sterilmente senza fare nulla per migliorare la vostra situazione. Siete ancora in tempo per osare; aspettare che tutto ciò accada per puro caso è solo una stupida perdita di tempo e non porta a nulla di buono. Vi hanno dato delle gambe per andare dove volete, un cervello per scegliere cosa è meglio per voi e delle mani per afferrare tutto ciò che desiderate: non sprecate i vostri giorni contemplando un quadro grigio, alzate lo sguardo e lasciatevi incantare dai colori, dai profumi della vita. La felicità è fatta di emozioni che vanno prima di tutto cercate, poi riconosciute e assimilate. Lasciare che tutto questo vi passi accanto nella più totale indifferenza è il più grande errore che possiate commettere.

Rischiate, scegliete di essere felici e siate pronti a tutto: in mezzo a questo “tutto”, troverete sicuramente un motivo, tutto vostro, per essere felici.

Raccoglietelo. E conservatelo per sempre.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *